cappellacci ripieni di patate, mortadella e pistacchi

Un primo piatto semplice, ma gustoso.
Conditi con burro fuso, foglie di salvia fresca e Parmigiano, per non coprire la delicatezza del ripieno.
Li avevo preparati e messi nel freezer verso i primi giorni di dicembre per il pranzo di Natale, poi come ogni volta nella mia lista delle cose da preparare si aggiunge sempre qualcosa di nuovo.
Non mi dispero perché tornano sempre utili.

ingredienti per la pasta

  • 300 grammi di farina 00

  • 3 uova

  • semola di grano duro per lo spolvero

ingredienti per il ripieno

  • 400 grammi di patate

  • 150 grammi di mortadella

  • 70 grammi di Parmigiano grattugiato

  • 2 cucchiai di pistacchi

  • 1 uovo

  • noce moscata grattugiata

  • sale fine

  • pepe nero macinato

Ingredienti per il condimento

  • burro

  • foglie di salvia, lavata e asciugata

  • formaggio Parmigiano grattugiato

preparazione

  • Lavate e pelate le patate, tagliatele a pezzetti quindi cuocetele al vapore nell’apposito cestello, per circa 15 minuti: fate la prova cottura con la forchetta.
    Nel frattempo preparate la pasta: nella ciotola della planetaria mettete la farina e le uova leggermente sbattute.
    Lavorate con la frusta K a velocità media fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
    Prelevate l’impasto, appoggiatelo sulla spianatoia e formate una palla.
    Lasciatela riposare per 30 minuti avvolta nella pellicola trasparente a temperatura ambiente.
  • Una volta cotte le patate passatele nello schiacciapatate.
    Nella terrina con le patate aggiungete il Parmigiano, l’uovo, la grattugiata di noce moscata. Mescolate per amalgamare bene gli ingredienti.
    Nel mixer tritate la mortadella e aggiungetela alle patate.
    Tritate grossolanamente anche i pistacchi nel mixer e uniteli a resto.
    Aggiustate di sale e pepe e mettete da parte.
    Mettete il ripieno nella sac a poche.
  • Riprendete la pasta e tagliatela a pezzi per lavorarla più agevolmente quindi stendetela con la macchinetta sfogliatrice, riducendo ad ogni passaggio lo spessore tra i rulli, fino ad ottenere delle strisce lunghe ma non troppo sottili.
  • Con un coppapasta da 10 cm. di diametro ricavate dei dischetti.
    Al centro di ogni dischetto mettete un po’ di ripieno, bagnate con un pennello il bordo del dischetto con un velo di acqua, quindi ripiegate la pasta su se stessa, ottenendo delle mezzelune.
    Chiudete bene, facendo pressione con le mani per far uscire l’eventuale aria e sigillare i bordi.
    Ripiegate gli angoli estremi delle mezzelune facendole combaciare, formando così i cappellacci.
    Adagiateli su un piano spolverato con la farina di semola di grano duro fino al momento della cottura.
  • Portate a bollore in una pentola l’acqua, salate, quindi tuffate i cappellacci, pochi alla volta e cuoceteli per 3 minuti. 
    Nel frattempo in una padella fate sciogliere il burro, aggiungete le foglie di salvia, scolate bene i cappellacci con la paletta forata e versateli nella padella del condimento.
    Mantecate il tutto, aggiungete il Parmigiano grattugiato quindi servite subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *