vanillekipferl

Leggermente in ritardo con la pubblicazione della ricetta di questi biscotti che ho preparato prima di Natale.
Per fortuna esiste il detto “meglio tardi che mai” e rimedio subito.
Avevo visto nel profilo Fb di Maria Pia del blog La apple pie di mary pie questi  cornetti alla vaniglia, Vanillekipferl in tedesco, preparati una pasta frolla arricchita con farina di mandorle e aromatizzati con la vaniglia.
Una volta sfornati vengono ricoperti abbondantemente di zucchero a velo.
Diffusi in Austria, Germania, Ungheria e Alto Adige, vengono “legati” alle festività Natalizie ma sembra che l’origine derivi da un evento storico, ovvero la sconfitta dell’ Impero Ottomano, guidato dal Sultano Solimano il Magnifico, da parte dell’impero austro-ungarico nel 1683.
Il re di Polonia, che aveva guidato le truppe cristiane, per festeggiare la vittoria volle un dolce, così i pasticceri prepararono dei biscotti a forma di “mezza luna” come richiamo alla bandiera dell’ Impero ottomano.

ingredienti

  • 250 grammi di farina 00

  • 200 grammi di burro freddo di frigorifero a dadini

  • 100 grammi  di mandorle tritate finemente o farina di mandorle

  • 80 grammi di zucchero fine o a velo

  • 1 tuorlo medio

  • i semi di un baccello di vaniglia

  • zucchero a velo per la finitura

preparazione

  • Nella ciotola della planetaria sabbiate la farina con il burro.
    Unite lo zucchero, la farina di mandorle, il tuorlo e la vaniglia; impastate rapidamente, fino a ottenere un impasto omogeneo.
    Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettete in frigorifero per almeno un’ora.
  • Accendete il forno a 180 °C. in modalità statica.
    Rivestite con la carta la placca del forno.
    Riprendete l’impasto, rovesciatelo sul piano di lavoro leggermente spolverato di farina, quindi ricavate tanti pezzetti grandi quanto una noce.
    Formate con ogni pezzetto dei cilindri, leggermente affusolati alle due estremità, curvateli a mezzaluna, adagiateli sulla placca e infornate per 10-12 minuti: non devono prendere colore.
  • Sfornate e rotolateli delicatamente ancora caldi nello zucchero a velo quindi adagiateli sulla gratella per farli raffreddare.
    Si conservano per due settimane, chiusi ermeticamente in una scatola di latta.
    Migliorano con il riposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *