il panino di Tonino

Sono sempre alla ricerca di panini super morbidi per la mia colazione.
E questi sono perfetti, morbidissimi come piacciono alla mia mangiatrice seriale di pane.
Incredibile, quando le chiedo “cosa vuoi per la merenda”, mi risponde “pane”.
Persino la commessa del panificio, quando un pomeriggio della settimana scorsa, ci siamo fermate dopo l’uscita da scuola per prendere la merenda è rimasta a bocca aperta.
Avevamo davanti ai nostri occhi ogni bendidio, tra pizzette, panini con l’uvetta, krapfen, ecc., niente di tutto ciò.
Siamo uscite con il nostro sacchettino di pane.
E allora oggi vista la giornata uggiosa non mi restava che impastare.
Una parte dei panini li ho cosparsi con dei semi di sesamo, gli altri, quelli per la mangiatrice di pane senza nulla.
Ah per la cronaca.
A merenda dopo essersi mangiata un panino con il prosciutto cotto, ha fatto il bis.

ingredienti

  • 1 chilogrammo di farina W260

  • 500 grammi di acqua

  • 50 grammi di zucchero semolato

  • 60 grammi di uova intere

  • 10 grammi di malto in polvere

  • 10 grammi di miele

  • 25 grammi di lievito di birra

  • 15 grammi di sale

  • 75 grammi di burro

  • 75 grammi di olio di oliva

  • semi di sesamo

  • La ricetta del Maestro prevede 800 grammi di farina w 260 + 200 grammi di farina cereali

preparazione

  • Mettete nella ciotola della planetaria la farina, il malto, lo zucchero, il miele,
    il lievito di birra, l’acqua e le uova.
    Azionate ed impastate, appena forma la maglia glutinica aggiungete il sale, poi il burro a pezzetti ed infine l’ olio in due riprese.

  • Mettete l’impasto in una ciotola, coprite con la pellicola trasparente e fate triplicare alla temperatura di 25°-26°C.
    Trascorso il tempo della lievitazione, formate i panini e adagiateli sulla placca ricoperta di carta forno quindi fate lievitare fino al raddoppio.
    Io ho fatto pezzature da 60 grammi .
  • Spennellate i panini con l’acqua e cospargeteli di sesamo.
    Infornate in forno già caldo alla temperatura di 175°C per 12 -15 minuti.
    Sfornate e fate intiepidire.

Ricetta presa da maestro Chiera Antonio fan club Chierastyle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *