frittelle di ceci

Parlavo proprio questa mattina con mia zia di queste frittelle di ceci.
Già per quanto mi riguarda i ceci mi piacciono molto se poi li preparo sotto forma di frittelle mi piacciono ancora di più.

Chissà perché tutto ciò che è fritto è più buono?
Friggere secondo me è come fare il risotto.

Come per il risotto bisogna seguire determinati accorgimenti pe ottenere un risultato perfetto, quindi anche per friggere lo si deve fare, partendo anche qui dalla padella, dall’olio usato ma soprattutto dalla temperatura per la frittura, cuocendo poco alla volta per non abbassare troppo la temperatura. .
Il risultato lo si vede subito.
Il fritto risulterà bello asciutto perché non assorbe l’olio e sarà più facilmente digeribile.

ingredienti per 4 persone

  • 170 grammi di farina di ceci

  • 350 millilitri di acqua

  • 50 grammi di Parmigiano Reggiano

  • un pizzico di sale

  • pepe nero macinato

  • prezzemolo fresco tritato q.b.

  • 1 uovo

  • 1 cucchiaino raso da caffè di lievito istantaneo per torte salate

  • olio di semi di arachidi per friggere

preparazione

  • Setacciate la farina di ceci.
    In una pentola mettete 100 millilitri di acqua, aggiungete la farina di ceci e mescolate con una frusta per amalgamare bene. Quando avrete ottenuto un composto liscio aggiungete l’acqua rimanente.
    Accendete il gas, a fiamma bassa, e fate cuocere, mescolando sempre con la frusta, fino a quando non otterrete un impasto compatto, serviranno 15 minuti circa.
  • Levate l’impasto e mettetelo in una ciotola per farlo intiepidire.
    Aggiungete il Parmigiano Reggiano, il prezzemolo tritato, l’uovo sbattuto, un pizzico di sale, una macinata di pepe e il lievito.
    Mescolate bene per amalgamare il tutto.
  • Nel frattempo in una pentola scaldate l’olio di arachidi a 175° C. .
    Una volta caldo, se non avete un termometro da cucina, per capire quando l’olio è pronto per friggere, basta immergere il manico di un cucchiaio di legno, quando inizia a fare le bolle l’olio è pronto, iniziate a friggere aiutandovi con due cucchiai per formare le frittelle.
    Cuocetene poche alla volta, girandole delicatamente con una forchetta fino a quando saranno ben dorate su tutti i lati.
    Levatele dall’olio con il mestolo forato e asciugatele sulla carta assorbente da cucina. Servitele calde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *