anzac caramel slices

Non sono perfetti, sono facili da preparare, buonissimi oltre ad essere una vera bomba calorica.
Gli Anzac sono dei biscotti diffusi in Australia e Nuova Zelanda, realizzati utilizzando fiocchi d’avena, farina, cocco essiccato, zucchero, burro, sciroppo dorato, bicarbonato di sodio e acqua bollente.
I biscotti anzac sono così chiamati perché venivano mandati dalle mogli ai soldati della forze armata australiane e neozelandesi (ANZAC) dato che gli ingredienti utilizzati permettevano ai biscotti di mantenersi anche nei lunghi periodi di tempo del trasporto via nave.

Curiosità:
– ANZAC è l’acronimo con cui è conosciuto l’Australian and New Zealand Army Corps ,Corpi dell’Esercito Australiano e Neozelandese.
Esso fece parte del Corpo di Spedizione nel Mediterraneo (Mediterranean Expeditionary Force) britannico durante la Prima guerra mondiale.

E fin qui ci siamo…biscotti in grado di durare nel tempo, ma poi viene il bello.
Una colata di caramello che li rende strepitosi oltre ad essere una vera bomba calorica,simili ai  Millionaires Shortbread , per quanto riguarda la colata al caramello ma con la base completamente diversa.
I Millionaires Shortbread sono di origine britannica con la base è di pasta frolla.
Per concludere vi dico che sono di una bontà unica, da urlo!
La ricetta è stata presa qui.

Ingredienti per la base anzac per uno stampo da 23 x 33 cm.

  • 85 grammi di farina 00

  • 60 grammi di fiocchi di avena 

  • 40 grammi di cocco disidradato 

  • 1/4 di cucchiaino di sale in fiocchi

  • 75 grammi di burro non salato 

  • 2 cucchiai di golden syrup o miele chiaro 

  • 100 grammi di light brown sugar 

  • 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di soda 

Ingredienti per il ripieno al caramello

  • 150 grammi di burro non salato

  • 397 grammi di latte condensato (una lattina)

  • 3 cucchiai di golden syrup o miele chiaro

  • 110 grammi di light brown sugar

Ingredienti per il topping

  • 200 grammi di cioccolato fondente fuso 

  • sale marino in fiocchi (opzionale).

preparazione della base

  • Preriscaldate il forno a 180°C.
    Foderate la teglia con la carta da forno che sbordi sui lati lunghi, bloccandola bene con delle clip. 
    Miscelate la farina, l’avena, il cocco ed il sale in una ciotola. 
    Mettete il burro, il golden syrup o il miele e zucchero in una casseruola; cuocete a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto fino a quando non sarà perfettamente sciolto. 
  • Togliete dal fuoco, aggiungete il bicarbonato di soda ed 1 cucchiaio di acqua.
    Mescolate bene per un minuto fino a quando il composto non diventerà schiumoso; versate sulla miscela di farine, mescolate bene per amalgamare il tutto. 
    Versate l’impasto caldo nello stampo, pressatela per formare uno strato piatto e regolare.
    Infornate e cuocete per 20/25 minuti, fino a quando la superficie sarà di un color marrone dorato.
    Sfornate e fate raffreddare, nel frattempo preparate il caramello.

  • In una casseruola mettete gli ingredienti per il caramello, cuocete mescolando sempre fino a quando non inizia a sobbollire.
    Abbassate la fiamma, continuate a mescolare per evitare che si attacchi, per 10/15 minuti, fino a quando il caramello non si è ispessito e scurito di un paio di sfumature. 
    Levate dal calore e versate il caramello sulla base.
    Il composto è molto caldo; per facilitare il riempimento degli angoli alzate la teglia e inclinatela .
    Fate raffreddare per 30 minuti. 
  • Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria quindi versatelo sopra il caramello e spalmatelo uniformemente sulla superficie.
    Mettete la teglia in frigo e fate riposare per un paio d’ore.

    Per servire: toglietelo dallo stampo aiutandovi con la carta da forno e tagliatelo in quadrati. 
    Conservateli in frigorifero in un contenitore per 4/5 giorni. 
  • NOTE:
    – se avete un termometro per lo zucchero, il caramello è pronto quando raggiunge la temperatura 112°C. 
    – attenzione a non cuocere oltre i tempi indicati la base. Rischia di diventare dura. 
    – per quanto riguarda il caramello, dopo aver letto il post di Patrizia ho preferito usare il termometro e confermo che il colore del caramello non è cambiato moltissimo dall’inizio.
    – fate raffreddare bene prima di ricoprire con il topping di cioccolato.
    -se volete aggiungere il sale, fate in modo di metterlo quando il cioccolato è già leggermente viscoso per evitare di farlo affondare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *