treccia al latte – pane al latte in cassetta

Non so quanto tempo è passato da quando ho fatto questo pane al latte…sicuramente tanto, troppo tempo.
Forse una delle poche volte che ho usato il lievito madre.
In questi giorni,dove TUTTI dobbiamo rispettare le regole, volete non provare ad impastare un qualcosa di veramente morbido e sano per la colazione?
Non vi resta che provare questo morbidissimo pane al latte.
Non le servono molte presentazioni perché lei nel web è già famosa… la conoscete Morena vero?
…e se non è così correte a vedere il suo blog Menta e Cioccolato
Nel frattempo io ritorno a fare la seconda colazione…

Ingredienti per uno <strong>stampo da 28 cm</strong>

  • 500 grammi di Farina 0 tipo Manitoba

  • 270 ml circa di latte

  • 150 grammi di lievito madre oppure 12 grammi di lievito di birra

  • 1 cucchiaino di malto o miele

  • 10 grammi di sale

  • 5 grammi di malto diastasico (facoltativo)

preparazione

  • Sciogliete il lievito madre spezzettato in 50 ml di latte, quindi aggiungete 4 cucchiai di farina, prendendola dal totale.
    Coprite con pellicola e fate riposare in un luogo tiepido fino al raddoppio, io l’ho messo nel forno spento.

  • Mettete nella ciotola della planetaria la farina rimasta, il malto in polvere, il malto in sciroppo (io il miele), il panetto raddoppiato e lavorate con il gancio aggiungendo a filo il rimanente latte .
    Nota bene: potrebbe essere che la vostra farina lo richieda di aggiungere dell’altro latte.
    Verso la fine unite il sale.

  • Impastate fino ad ottenere una bella incordatura quindi mettete l’impasto sulla spianatoia, fate qualche piega per inglobare aria e mettetelo in una ciotola unta con olio.
    Coprite con la pellicola e lasciate riposare fino al raddoppio.

    A questo punto se volete potete lasciarlo lievitare tutta la notte se avete impastato tardi.
    Potete anche metterlo in frigo se fa eccessivamente caldo.

  • Una volta raddoppiato capovolgete l’impasto sul tavolo, fate qualche piega per inglobare aria senza sgonfiarlo troppo e lasciate riposare coperto con una ciotola per 30 minuti circa. 
    Riprendete l’impasto dividetelo in 3 parti, formate dei filoncini, quindi intrecciate per ottenere una treccia e mettetela in uno stampo rettangolare da plumcake foderato di carta forno.
    Lasciate lievitare fino al raddoppio: io uso sempre la tecnica del forno spento con la luce accesa.
    Quando la lievitazione è stata raggiunta, accendete il forno e riscaldatelo alla temperatura di 180°C.
  • Per dare una colorazione dorata alla treccia potete spennellare la superficie con un tuorlo battuto con un po’ di latte o semplicemente una spennellata di solo latte (io preferisco solo latte).
  • Infornate per circa 50 minuti; se prende troppo colore coprite con un foglio di alluminio.
    Sfornate e dopo 10 minuti sformate la treccia facendola raffreddare sulla gratella.
  • NOTE:
    – Se usate il malto diastasico NON fate il riposo in frigorifero.
    – S
    e usate il lievito di birra i tempi si riducono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *