insalata di cavolo cappuccio e speck – ricetta tirolese

Che mi piacciono i canederli si è capito.
Ma lo sapete che è usanza servire i canederli con l’insalata di cavolo cappuccio, speck e cumino?
Già, non potevo non darvi questa gustosa ricetta che potete servire come contorno con un secondo.
La krautsalat mit speck ovvero insalata di cavolo cappuccio con speck e cumino è forse il contorno più tipico del Trentino Alto Adige, ed è diversa dalla versione tedesca, dove il cavolo viene sbollentato in acqua.
Veloce da preparare ma soprattutto buonissima.

Ingredienti

  • 500 grammi di cavolo cappuccio “cuor di bue”

  • 150 grammi di speck

  • olio extravergine di oliva

  • aceto di mele oppure di vino bianco

  • semi di cumino

  • sale

  • pepe nero macinato


preparazione

  • Rimuovete le foglie esterne del cavolo cappuccio, tagliatelo a metà, eliminate la parte centrale, quindi con la mandolina affettatelo sottilmente. 
  • Mettete il cavolo in una ciotola, salate, aggiungete il pepe, l’aceto, l’olio e i semi di cumino; mescolate e lasciate riposare.
    Questo passaggio è importante perché permette al cavolo di ammorbidirsi.
  • Tagliate lo speck, con la sua parte grassa, a striscioline sottili.
    Rosolate lo speck in una padellina antiaderente fino a quando lo speck non sarà diventato dorato.
    Distribuite lo speck sopra al cappuccio, mescolate bene e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *