wonton fritti

I wonton fritti sono dei ravioli ripieni tipici della cucina cinese, stra buoni, sfiziosissimi.
Siete d’accordo?
Un po’ come le patatine, uno tira l’altro.
Buoni sia fritti, sia al vapore che in brodo.
Il ripieno dei wonton tipico è fatto con carne di maiale e gamberi, un abbinamento che troviamo spesso nella cucina cinese.
La carne di maiale va messa cruda, cuocerà con la frittura, mentre ho fatto saltare brevemente le foglie di cavolo per dare consistenza e morbidezza al wonton .
L’impasto dei wonton è a base di acqua, uovo e farina. 
Lo spessore dovrà essere sottile, circa 2 mm.
Quando andrete a farcire i wonton è importante bagnare leggermente i bordi della pasta in modo da far aderire i lembi, ma soprattutto far fuoriuscire l’aria per evitare di farli rompere durante la cottura, specie se vengono lessati nel brodo.
Ma lo sapete che possono essere congelati?
Già, è una preparazione semplice ma richiede del tempo quindi visto che siete all’opera non vi resta che prepararne in più, congelarli disponendoli su un vassoio.
Una volta congelati metteteli in un sacchetto e al primo segnale di voglia di wonton non vi resta che mettervi a friggere.
Serviteli con la salsa di soia.

Ingredienti per la pasta

  • 250 grammi di farina 00

  • 1 cucchiaino di amido di mais

  • 1 uovo

  • 100 ml di acqua

  • amido di mais per la lavorazione

ingredienti per il ripieno

  • 250 grammi di carne di maiale tritata

  • 3 foglie di cavolo cinese

  • 1 cipollotto

  • un pizzico di coriandolo fresco tritato finemente

  • un pezzetto di zenzero

  • 2 cucchiai di soia

  • 1 cucchiaio di olio di sesamo

  • olio di semi di arachidi per friggere

preparazione del ripieno

  • Lavate e asciugate le foglie di cavolo cinese quindi tritatele finemente.
    Lavate e asciugate il cipollotto quindi tritatelo finemente.
    In una padella scaldate un cucchiaio di olio di sesamo, aggiungete il cavolo cinese e fatelo saltare per un paio di minuti.
    Spegnete e fate intiepidire.
  • In una ciotola mettete la carne di maiale, lo zenzero tritato, il cipollotto, il cavolo cinese, il pizzico di coriandolo, poco sale e la salsa di soia.
    Impastate bene il tutto.
    Nel frattempo preparate la pasta per wonton.

preparazione della pasta

  • In una ciotola mettete la farina setacciata, fate un buco al centro, mettete l’uovo e l’amido di mais.
    Con una forchetta iniziate a mescolare gli ingredienti e pian piano aggiungete l’acqua.
    Una volta che gli ingredienti saranno ben amalgamati, rovesciate l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata di amido.
    Iniziate a lavorare l’impasto energicamente, fino a renderlo omogeneo, liscio e sodo.
    Avvolgete la pasta con la pellicola e lasciatela riposare per circa mezz’ora.
  • Prelevate un pezzo di impasto alla volta, la restante copritela con un panno umido, per evitare di farla seccare.
    Spolverate con l’ amido di mais il primo pezzo di pasta, passatelo nella macchinetta per la pasta, partendo dallo spessore più largo, ripassandolo più volte per renderlo liscio.
    Riducete la distanza tra i rulli fino ad ottenere una sfoglia fine ma non troppo: nella mia macchinetta è il numero 4.
  • Stendete le sfoglie su un canovaccio umido.
    Prendete una sfoglia alla volta, con un coppa pasta rotondo dal diametro di 9 cm ricavate dei dischi.
    Al centro di ogni disco mettete un cucchiaino di ripieno, ripiegate la sfoglia formando una mezzaluna, schiacciate attorno al ripieno in modo da far uscire l’aria, sigillate bene i bordi bagnandoli con un po’ di acqua e unite le due estremità della mezzaluna premendo saldamente per sigillare il wonton.
    Procedete così per tutti i wonton.
    Friggete i wonton in abbondante olio caldo fino a quando risulteranno belli dorati.
    Scolateli bene sulla carta assorbente e serviteli subito, belli caldi, accompagnandoli con la salsa di soia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *