wool roll bread – pane “rotolo di lana”

La settimana scorsa avevo visto nel profilo IG di Fedora questo “brioscione”.
Chiamarlo brioche è riduttivo, io la chiamerei piuttosto nuvola per la sua sofficità.
Questa mattina, da quando ho iniziato a prepararla la mia nipotina ha iniziato a dirmi – ma quando è pronta – , – ma quando la mangiamo – , – ma quando la cuoci -, – ma,ma,ma -.
Ad un certo punto, per fortuna, le batterie della piccola si sono esaurite e nel frattempo son riuscita a cuocere e sfornare in tranquillità.
La tranquillità è durata poco, giusto il tempo di cuocere la brioche, sfornarla e intiepidirsi.
La merenda era pronta e lei nuovamente ricaricata.

Ingredienti per uno stampo da 20 cm. di diametro

  • 300 grammi di farina tipo 0

  • 100 ml di panna fresca a temperatura ambiente

  • 80 ml di latte tiepido

  • 30 – 50 grammi di zucchero semolato

  • 1 uovo a temperatura ambiente

  • 8 – 10 grammi di lievito di birra fresco oppure 3 grammi di lievito disidratato

  • 5 grammi di sale

  • estratto di vaniglia

  • panna o latte per spennellare

  • sciroppo : 25 grammi zucchero + 25 grammi di acqua per la lucidatura della brioche cotta

  • note :
    – io ho preferito aggiungere 50 grammi di zucchero all’impasto e non 30 grammi come previsto nella ricetta.
    Volevo una pasta brioche leggermente più dolce.

preparazione

  • Se utilizzate il lievito di birra fresco, quello in cubetto, per intenderci la prima operazione è quella di scioglierlo nel latte tiepido assieme a un cucchiaino di zucchero preso dal totale, mescolate e lasciate riposare per 10 minuti.
    Se utilizzate il lievito di birra disidratato questa operazione non serve.
  • Nella ciotola della planetaria inserite la farina setacciata, lo zucchero ed aggiungete il lievito+latte, la panna, l’uovo e la vaniglia.
    Mescolate con il gancio quindi unite il sale.
    Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo, levate la pasta, appoggiatela sulla spianatoia per formare un panetto tondo.
    Mettete in una ciotola, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare per almeno un’ora e comunque fino al raddoppio (forno spento luce accesa).
  • Riprendete l’impasto, adagiatelo sulla spianatoia spolverata di farina e allargatelo delicatamente formando un disco da cui ricaverete 5 spicchi.
    Arrotolate ciascuno spicchio e formate 5 palline che farete riposare, coperte con la pellicola trasparente, per 15 minuti .
  • Riprendete le palline e con l’aiuto di un mattarello stendete una pallina alla volta, cercando di mantenere una forma ovale.
    Con un tarocco, partendo da metà impasto, tagliate delle striscioline sottili: più sono sottili più bello sarà l’effetto. (qui il video di Apron). Iniziate ad arrotolare la pasta, tendendola leggermente, dalla parte senza tagli, pareggiando i lati, fino ad ottenere un rotolino rigato. 
    .
  • Imburrate lo stampo, quindi disponete i rotolini, uno vicino all’altro, in modo circolare.
    Coprite con la pellicola e mettete a lievitare fino al raddoppio.
    Preparate lo sciroppo a base di acqua e zucchero per la lucidatura del dolce.
    Nel frattempo scaldate il forno alla temperatura di 170°C. in modalità statica.
    Quando l’impasto sarà lievitato spennellate la superficie con il latte e infornate per circa 17 – 20 minuti.
    Una volta cotta, sfornate e spruzzate sulla superficie lo sciroppo e lasciatela raffreddare completamente.




2 commenti

    • Ciao Paola la panna fresca, quella da montare che trovi al banco frigo. No panna uht. Grazie e buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *