impanate di pollo e patate

Metti quattro palline a lievitare e quando vai a controllare a che punto sono ti ritrovi un quadrifoglio 😂.
Che sia di buon auspicio?
Speriamo.
Intanto non potendo partire non mi rimane che viaggiare con il pensiero e fare un salto in Sicilia, regione che adoro, preparando le impanate di pollo.
Questa mattina quando al telefono ho sentito Angela, la mia amica modicana, mi ha detto “te la ricordi la ricetta?”
Un breve ripasso telefonico sul procedimento che ho fatto e mi ha dato il suo ok.
Che dire, è qualche anno che non vado più in Sicilia ma quando le cose ti entrano nel cuore dimenticare è difficile.

Le impanate sono un piatto tipico di Pasqua nella zona di Ragusa, anche se vengono preparate sempre, io ricordo di averle mangiate in pieno agosto.
Quelle tipiche sono con carne di agnello, buonissime, ma anche con il pollo si difendono bene.

Ingredienti

  • 500 grammi di farina di grano duro 

  • 250 – 280 ml di acqua tiepida

  • 30 grammi di olio di oliva extravergine  (o strutto)

  • 3 grammi di lievito di birra secco oppure 9 grammi di lievito di birra fresco

  • 10 grammi di sale fine

ingredienti

  • 600 grammi di sovra coscia e coscia di pollo disossato

  • 200 grammi di patate

  • prezzemolo fresco tritato

  • 2 spicchi di aglio

  • 1 cipollotto fresco (facoltativo)

  • olio di oliva extravergine

  • sale fine

  • pepe nero macinato

preparazione

  • Preparazione del pollo
    Disossate o fatevi disossare dal vostro macellaio di fiducia la sovra coscia e la coscia di pollo, quindi tagliatela a cubetti non molto grandi, direi che da 2 cm sono perfetti.
    Una volta tagliati metteteli in una ciotola, aggiungete il cipollotto tritato finemente, l’aglio, il sale, una generosa macinata di pepe nero e un filo di olio di oliva extravergine.
    Mescolate, coprite con la pellicola trasparente e fate marinare per almeno 3 – 4 ore, meglio se una notte.
  • Preparazione della pasta
    Se usate il lievito di birra fresco mettetelo in una ciotolina, aggiungete un paio di cucchiai di acqua tiepida, mescolate e fate sciogliere bene.
    Se utilizzate quello secco aggiungetelo direttamente alla farina.

    Preparate la pasta con la farina di semola di grano duro, l’ olio, il lievito, l’acqua ed infine il sale; impastate con le mani fino a quando non avrete ottenuto un composto liscio e omogeneo.
    La quantità di acqua è indicativa perché non tutte le farine hanno lo stesso assorbimento. 

  • Dividete l’impasto in quattro panetti, arrotondateli e mettete a lievitare per 60 minuti, e comunque fino al raddoppio, coprendoli con la pellicola trasparente.(forno spento con luce accesa)

    Nel frattempo sbucciate le patate, tagliatele a cubetti e sbollentatele per 2 minuti in acqua bollente salata, scolatele e fatele raffreddare.

    Trascorso il tempo della lievitazione prendete un panetto alla volta, quindi dividetelo in due pezzi: una parte deve essere leggermente più grande perché servirà da base, quella più piccola da coperchio.
    Con il mattarello stendete i due pezzi di pasta formando due dischi dello spessore di circa 1/2 cm.
  • Prendete il pollo condito e  aggiungete le patate, mescolate delicatamente.
    Al centro del disco che farà da base mettete un po’ di ripieno, sovrapponete il disco di pasta che farà da coperchio, facendo aderire bene i bordi e pressandoli con le dita.
    Chiudete bene i bordi creando un cordoncino (rieficu) che sigillerà l’ impanata.
    Spennellate l’ impanata con l’olio e forate il coperchio con i rebbi di una forchetta.
    Infornate in forno già caldo alla temperatura di 190° – 200°C. per circa 35 – 40 minuti e comunque fino a quando non avranno preso un bel colore dorato.
    Sfornate, fate riposare per 5 minuti sotto un canovaccio e buon appetito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *