cherry pie

Adoro le ciliegie,ma quest’anno, almeno nella zona dove abito, sono carissime, bruttissime e non sanno di nulla.
Già con tutta l’acqua che è caduta cosa si può pretendere.
Mi dispiaceva che finisse la stagione e non aver fatto,come ogni anno, la cherry pie.
La ricetta è sempre la stessa, quella di ogni anno presa dal libro California Bakery.
Semplice e veloce, se trovate ancora delle belle ciliegie non vi resta che provare a farla.
Curiosità: lo sapete che questa pie viene preparata negli Stati Uniti, in occasione del 4 Luglio, il giorno della festa dell’Indipendenza ?

ingredienti per la base

  • 150 grammi di farina 00 

  • 50 grammi di farina Manitoba

  • 150 grammi di burro freddo a pezzetti

  • 10 grammi di zucchero bianco

  • 5 grammi di sale fino

  • 15 ml di aceto mele

  • 75 ml acqua ghiacciata

  • 1 uovo per la finitura

  • latte per la finitura

ingredienti per il ripieno

  • 1 kg ciliege mature,lavate e denocciolate

  • 65 grammi di zucchero di canna

  • 50 grammi di burro

  • 15 grammi di maizena

  • 10 ml di succo di arancio

  • 1 grammo di noce moscata

preparazione delLA BASE e DEL RIPIENO

  • Mescolate in una ciotola l’acqua con l’aceto. 
    Riunite gli ingredienti secchi in una ciotola, poi aggiungete il burro e lavorate il tutto con le lame di due coltelli in modo da ottenere un composto sbriciolato.
  • Aggiungete man mano l’acqua e formate un impasto.
    Dategli la forma di un panetto e riponete in frigorifero per almeno 30 minuti.
  • Lavate e snocciolate le ciliegie quindi mettetele in una casseruola, aggiungete lo zucchero di canna, il burro, la noce moscata e mescolate con un cucchiaio. 
    Fate cuocere a fuoco medio, portando quasi a ebollizione.
  • Mentre le le ciliegie cuociono, mettete la maizena in una ciotola piccola incorporando un po’ di succo di arancia, mescolando con un cucchiaio finché non risulta dello stesso colore del latte.
  • Quando le ciliegie cominciano a bollire, mescolate con cura per 2 minuti circa, poi incorporate il composto con la maizena, mescolando sempre con molta cura.
    Appena i succhi cominciano ad addensarsi come caramello togliete la casseruola dal fuoco.
    Fate raffreddare completamente.
  • Riprendete l’impasto e dividetelo in due parti, una leggermente più grande dell’altra .
    Stendete quella più grande sul piano di lavoro leggermente infarinato e tirate la pasta con il mattarello fino a ottenere un disco di circa 26 cm e di 3 mm di spessore.
    Mettete quindi la pasta nello stampo foderato di carta da forno.
  • Stendete l’altra porzione di pasta e tagliatela a strisce lunghe circa 1,5 cm.
  • Disponete con cura le ciliegie sopra la base arrivando a 3/4 dell’altezza dello stampo, versando anche il succo che sembrerà quasi una gelatina.
    Piegate i bordi in basso per formare un bordo più spesso, spennellatelo con un po’ di acqua per attaccare le strisce.
  • Infine, spennellate le strisce e il bordo con il latte mescolato con il tuorlo.
    Spolverate con un po’ di zucchero semolato o di canna.
    Cuocete in forno preriscaldato a 170 gradi per 40- 45 minuti .
  • Sfornate e fate raffreddare prima di servire.


Dal libro California Bakery – i dolci dell’America

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *