nitamago – uova marinate per ramen e non solo

Le uova nitamago sono uno degli ingredienti principali nella preparazione del ramen.
Si preparano facendo lessare le uova, per un massimo di 6 minuti, in acqua bollente.
La raccomandazione è quella di farle raffreddare il più velocemente possibile, in modo da bloccare la cottura e ottenere un uovo con il tuorlo morbido come l’uovo bazzotto.
Una volte sbucciate vanno immerse nella marinata fredda per qualche ora.

ingredienti

  • 3 uova

  • 200 ml di salsa di soia

  • 100 ml di acqua

  • 2 spicchi di aglio

  • 3 fettine di zenzero

  • 100 ml di mirin (in alternativa usate l’aceto di riso)

  • 50 ml di salsa di ostriche

  • 1 cucchiaio di zucchero semolato

preparazione

  • In un pentolino mettete la salsa di soia, l’acqua, il mirin, la salsa di ostriche, lo zenzero e l’aglio sbucciato. Portate ad ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 5 minuti.
    Spegnete e fate raffreddare la marinata.
  • In un pentolino mettete l’acqua, portatela a bollore.
    Non appena bolle aggiungete le uova delicatamente e fatele cuocere per 5 – 6 minuti, non di più.
    Togliete immediatamente le uova dal pentolino e immergetele in acqua e ghiaccio per raffreddarle rapidamente.
  • Una volta fredde sbucciatele e adagiatele in una ciotola, meglio se di vetro, unite la marinata filtrata.
    Coprite con la pellicola trasparente e mettete in frigorifero per un minimo di 3 ore .
    Al momento di servire le uova “nitamago” scolatele dalla salamoia, tamponatele con la carta assorbente e tagliatele a metà nel senso della lunghezza.
    Servitele come antipasto, oppure come da tradizione al ramen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *