gnocchi di patate viola

C’è stato un periodo dove pensavo di essere diventata l’incubo degli ortolani della zona. 
Passavo negozio per negozio, supermercato per supermercato, senza tralasciare le numerose bancarelle del mercato alla ricerca delle patate viola ma nulla.
Mi hanno sempre risposto che non le tenevano perché non c’era richiesta, in cambio mi dicevano “abbiamo quelle rosse…ottime per gli gnocchi”.
E io “No grazie, le voglio patate viola”.
Poi è sempre così, quando non cerchi più una cosa è la volta che le vedi dappertutto.
Quindi mai perdere la speranza… e chi cerca trova 🙂 .

Piccole e scure, e rognosette da sbucciare queste patate.
Le vitelotte, di origine andina, coltivate in Francia
almeno dagli inizi del XIX secolo, ma ultimamente anche in Italia.
L’intensa colorazione della polpa è dovuta a una gran quantità di antociani, antiossidanti analoghi a quelli dei mirtilli, dall’azione, tra l’altro, antinvecchiamento.

GNOCCHI DI PATATE VIOLA AL BURRO E SALVIA

ingredienti per 2 persone

  • 500 grammi di patate viola ” vitelotte “
  • 1 uovo
  • farina 00 q.b.
  • salvia fresca
  • burro q.b.
  • Parmigiano Reggiano grattugiato q.b.

  • Lavate per bene le patate, fatele cuocere in acqua leggermente salata, serviranno circa 35 – 40 minuti, se usate la pentola a pressione il tempo si dimezza.
  • Scolate le patate e senza sbucciarle,ancora bollenti, passatele allo schiacciapatate facendole cadere sulla spianatoia.
  • Una volta intiepidite,disponetele a fontana, fate un buco e rompeteci l’ uovo,aggiungete un pizzico di sale.
  • Spolverate di farina e iniziate a lavorare l’impasto .
    Attenzione alla farina: se ne mettete poca quando li cuocerete in acqua tenderanno a disfarsi, al contrario non bisogna eccedere, otterremo degli gnocchi duri , che sapranno di farina.
    E’ anche importante lavorare l’impasto solo lo stretto necessario per renderlo omogeneo,usando solo la farina per la spianatoia.
  • Dividete l’impasto e ricavate dei cilindretti da 1 cm di diametro. Rigate gli gnocchi con il riga gnocchi oppure i rebbi della forchetta.
  • Nel frattempo avrete messo a bollire una pentola con abbondante acqua, salate, e non appena inizia a bollire tuffate gli gnocchi; appena salgono a galla con la paletta forata scolateli .
  • Conditeli con il burro fuso , salvia e formaggio Parmigiano grattugiato. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *