pan di ramerino

Avevo voglia di toccare la farina, sentire il profumo del lievito,cercavo un qualcosa da fare per Pasqua, un dolce.
Volevo un dolce della tradizione ma non di quelli super gettonati.
Prima di oggi il “pan di ramerino” lo conoscevo solo per nome ma non l’avevo mai assaggiato.
Il pan di ramerino,di origine medievale, è un dolce tipico di Firenze e provincia.
Un tempo era preparato dai fornai solo nel periodo della Quaresima, il giorno del Giovedì Santo, ora come quasi tutte le cose non ha più “tempo”, lo si trova in quasi tutto il periodo dell’anno.
E’ un pane dolce, morbido,profumato con olio aromatizzato al rosmarino e con l’uvetta sultanina.
La ricetta l’ho presa dal blog di Paoletta “anice e cannella” e adattata alla planetaria.

Ingredienti per il lievitino

  • 150 grammi di Manitoba

  • 20 grammi di lievito di birra

  • 90 – 100 grammi di acqua

  • INGREDIENTI PER L’IMPASTO

  • 350 grammi di farina 00 ( 10% circa di proteine)

  • 100 – 150 grammi di uvetta

  • 2 cucchiai di rosmarino

  • 50 grammi di zucchero

  • 50 ml di olio extravergine

  • 135 – 140 ml d’acqua

  • 1 uovo per pennellare 

  • Acqua e zucchero per lo sciroppo

  • Olio evo per pennellare

preparazione

  • Per il lievitino: impastare velocemente e fare riposare fino al suo raddoppio coperto con pellicola alimentare a temperatura ambiente.
  • Mettete l’uvetta in ammollo nell’acqua tiepida.
    In un pentolino mettete l’olio e il rosmarino,fate soffriggere leggermente ;
    aggiungete l’uvetta ben strizzata e lasciare insaporire così per circa un’ora .

  • Nella ciotola della planetaria con il gancio,mettete la farina, l’olio insaporito con il rosmarino e l’uvetta, lo zucchero e tanta acqua quanta ne basta per avere un impasto consistente ma morbido.

  • Appena il lievitino è pronto mettetelo nella ciotola della planetaria assieme alla farina, e iniziate ad impastare fino a che i due impasti non saranno ben amalgamati.
    Levate dalla planetaria e mettere in una ciotola unta, e fate lievitare fino al raddoppio (circa 90 minuti).
  • Non appena l’impasto è pronto, rovesciatelo sul tavolo infarinato e formate i panini di circa 80 grammi l’uno.
    Adagiateli sulla teglia del forno ricoperta di carta forno, pennellateli di olio e praticate i quattro tagli a croce.
  • Fate lievitare per 60 minuti circa, pennellate i panini con l’uovo sbattuto, ed infornate a circa 190°C. , fino a che sono belli dorati.
  • Appena usciti dal forno, pennellateli con uno sciroppo ottenuto facendo scaldare sul fuoco, senza bollire, 4 cucchiai d’acqua e due di zucchero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *