torta tenerina


l’amore è una cosa meravigliosa, chi si ricorda questo bellissimo e romantico film ?
Famosissima la colonna sonora entrata nel repertorio di Sinatra…e anche di qualche cantante italiano, anche se preferisco sempre la versione originale in inglese…e tutto questo per dirvi cosa ?
Per parlarvi della Torta Tenerina,infatti dicono che fu inventata verso i primi anni del ‘900, quando Re Vittorio Emanuele III sposò, quella che poi diventò la regina d’Italia, Elena principessa di Montenegro.
Già,l’allora Re d’Italia la volle dedicare alla sua amata,chiamandola Torta Regina del Montenegro,poi per fortuna i ferraresi hanno “messo lo zampino” e l’hanno voluta rinominare torta tacolenta , una torta che racchiude un cuore morbido al cioccolato fondente, e un esterno croccante.

Ingredienti

  • 200 grammi di cioccolato fondente (al 55% di cacao)

  • 100 grammi di burro

  • 100 grammi di zucchero

  • 4 tuorli

  • 4 albumi

  • 60 grammi di farina bianca

  • zucchero a velo q.b.

preparazione


  • Montate a neve ben ferma gli albumi con lo zucchero,aggiungendolo a piccole dosi,da quando gli albumi iniziano a schiumare.
  • Sciogliete il cioccolato insieme al burro in piccoli pezzi,su fuoco molto basso, a bagno maria, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.
    Amalgamate bene, levate dal fuoco solo quanto tutto sarà completamente sciolto.
  • Velocemente aggiungete i tuorli, uno alla volta,mescolando bene, sempre con il cucchiaio di legno, prima di ogni aggiunta.
    Unite la farina setacciata : fate queste operazioni velocemente.
    Incorporate gli albumi al composto con un cucchiaio in legno, mescolando lentamente dal basso verso l’alto facendo attenzione a non smontarli.
  • Foderare con la carta da forno una tortiera a cerniera ( Ø cm 22) versate l’impasto in modo uniforme e infornare a forno già caldo a 180° per 20-25 minuti. 
  • Il dolce è pronto quando sulla superficie si sarà formata una crosticina ,e non preoccupatevi se risulta molto morbido,perché una volta freddo sarà speciale.
    Fate raffreddare, spolverare con lo zucchero a velo. 
    Conservare il dolce anche a temperatura ambiente per un massimo di 3-4 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *