canestrelli

Per mandar giù la rabbia per l’aver perso tutto non posso che iniziare con una ricetta dolce ma soprattutto perfetta.
Questi biscotti ormai la mia planetaria prepara l’impasto da sola, solamente per il numero di volte che li abbiamo preparati.
La ricetta è di Morena …quindi per chi bazzica nel mondo dei blog di cucina sa che tutte le sue ricette sono una garanzia.
canestrelli o Margheritine di Stresa come li chiama Morena sono preparati con una frolla molto burrosa e friabile, a forma di fiore con il buco al centro e spolverati di zucchero a velo.
La frolla usata per la preparazione è la stessa che viene usata per preparare dei biscotti ovis mollis, una frolla che viene fatta con i tuorli delle uova sode, e la sostituzione del comune zucchero semolato con lo zucchero a velo che rende la frolla setosa e molto friabile

ingredienti per circa 50 biscotti

  • 250 grammi di farina 00
  • 250 grammi di fecola o maizena
  • 125 grammi di zucchero a velo
  • 300 grammi di burro freddo
  • 5 tuorli sodi
  • 2 grammi di sale fino
  • 1 pizzico di vaniglia

preparazione

  • Mettete le uova sode in un pentolino con l’acqua : dal momento in cui l’acqua comincerà a bollire, fate bollire per 8 minuti.
    Una volta fredde, sbucciatele e tenete solo il tuorlo.
    Sbriciolate per bene i tuorli, passandoli al setaccio.
  • Setacciate la farina 00, la fecola di patate e lo zucchero a velo e metteteli nella ciotola della planetaria, aggiungete il sale fino e il pizzico di vaniglia. Aggiungete i tuorli lavorate in modo tale da amalgamare bene il tutto.
  • Tagliate a pezzetti il burro, quindi aggiungetelo al composto di farine; impastate fino a quando non otterrete un impasto a grosse briciole.
    Togliete l’impasto dalla ciotola e appoggiatelo sulla spianatoia leggermente infarinata, quindi lavoratelo velocemente con le  mani fino a quando diventerà bello liscio.
  • Formate un panetto e avvolgetelo nella pellicola trasparente; e mettete in frigo per almeno 30 minuti.
  • Trascorso il tempo necessario per il riposo della pasta, riprendete il panetto e aiutandovi con il mattarello stendetela fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di 1 cm. circa.
  • Nel frattempo riscaldate in modalità statica il forno a 170° C.
    La cottura è molto importante, perché essendo la pasta spessa non deve essere cotta ad alta temperatura per poco tempo, ma al contrario.
    Con l’apposito stampino ricavate tanti fiorellini che adagerete sulla placca del forno rivestita di carta.
  • Infornate posizionando la placca nel ripiano centrale del forno, quindi fate cuocere per 20 minuti: se colorano prima vuol dire che la temperatura è troppo alta.
  • Ricordate che i canestrelli devono restare bianchi, non devono prendere colore, quindi tenete d’occhio la cottura.
    Sfornateli e fateli raffreddare senza toccarli…sono fragilissimi.
    Una volta raffreddati spolverate con lo zucchero a velo.
    Conservateli in una scatola di metallo…dimenticavo, non mangiateli tutti subito, il giorno dopo sono più buoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *