japanese cotto cheese cake

Ricordo di aver fatto qualche tempo fa una torta che si chiamava Japanese cheesecake e aveva solo tre ingredienti : uova, formaggio spalmabile e cioccolato bianco. Questa ricetta l’ho presa qui .
Smemorata come sono non mi ricordo dove l’avevo vista…e oggi la volevo fare .
Ho cercato ma non ho trovato la ricetta con quei tre ingredienti, in compenso ho trovato una nuvola e così ritorno nel mio mondo.

Ingredienti per una tortiera del diametro di 24 – 26 cm

  • 60 grammi di farina
  • 250 grammi di formaggio fresco, tipo Philadelphia (io quark) 
  • 100 ml di latte intero o parzialmente scremato
  • 6 uova grandi
  • 140 grammi di zucchero semolato
  • 50 grammi di burro
  • 20 grammi di amido di mais
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1/4 di cucchiaino di lievito per dolci
  • 1/4 di cucchiaino di sale fino

preparazione

  • Separate i tuorli dagli albumi. 
    Sciogliete il burro e fatelo raffreddare.
  • Montate gli albumi assieme al lievito fino a quando non saranno belli sodi, aggiungendo lo zucchero in più riprese.
  • In una ciotola lavorate il formaggio,latte,il burro e il succo di limone fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
  • Unite la farina e la maizena setacciate, i tuorli e il sale, mescolate bene.
  • Aggiungete alla crema di formaggio 1/3 degli albumi montati ,mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarli, quindi ancora 1/3 degli albumi e per finire il restante albume montato.
  • Versate l’impasto in uno stampo a cerniera da 24 – 26 cm di diametro,precedentemente rivestito con carta forno.
    Immergete lo stampo in una teglia con l’acqua.
  • Cuocete per circa 1 ora e 10 minuti, in forno caldo, a 160°C., la superficie dovrà risultare ben dorata.
  • Fate raffreddare, sformate e servite accompagnando la torta con salsa alla frutta o semplicemente spolverata con lo zucchero a velo.

    NOTE
    – il burro e il formaggio devono essere a temperatura ambiente, levateli dal frigo almeno 1 ora prima, tenendo conto delle calorie degli ultimi giorni. 
    – separate i tuorli dagli albumi: gli albumi montano meglio se sono a temperatura ambiente .
    – una volta versato l’impasto nello stampo foderato sbattetelo delicatamente sul piano di lavoro per fare fuoriuscire le bolle di aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *