brioche “quattro e quattr’otto”

Ogni volta è sempre una gran bella soddisfazione, facile da fare anche da chi è alle prime armi con i lievitati ma soprattutto soffice e perfetta per la colazione.
Non vedo l’ora di assaggiarla😊😊😊 per qualche giorno la nostra colazione è sistemata.
Dopo mesi di inattività del mio Ken…anzi a dire il vero era già imballato …questa mattina ho voluto rimetterlo in funzione…e son più che soddisfatta. 
Ricetta perfetta : la quattro e quattr’otto di Anice e Cannella

Ingredienti per 1065 grammi di impasto

  • 550 grammi di farina W330 o Caputo rossa W280 (in alternativa farina di forza tra W280 e W330)
  • 2 uova grandi, ma se ne usano solo 100 grammi x l’impasto
  • 200 grammi di latte
  • 100 grammi di burro di cui 50 grammi fuso con raschiatura di vaniglia
  • 8 grammi di sale fino
  • 80 grammi di zucchero semolato
  • 25 grammi di lievito di birra,se ne vuoi usare 12 grammi raddoppia i tempi di lievitazione, tranne l’ultima che va controllata
  • poca panna o latte per la spennellare

preparazione

  • In un pentolino scaldate il latte con metà baccello di vaniglia raschiato.

  • Sciogliete 50 grammi di burro con la restante raschiatura della bacca di vaniglia.
  • Preparate nel frattempo il resto degli ingredienti.
    Sbattete le 2 uova e prelevatene 100 grammi; il resto conservalo in frigo per la spennellatura finale.
  • Inserite nella ciotola della planetaria il latte tiepido filtrato per eliminare il mezzo baccello della vaniglia, attenzione che non sia caldo, e le uova sbattute dove avrete aggiunto lo zucchero. 
  • Sbriciolate il lievito e aggiungetelo al latte; mescolate bene fino a quando non sarà perfettamente sciolto.
  • Azionate la planetaria con la frusta a foglia e aggiungete tutta la farina, un po’ alla volta, ma senza soste ed impastate fino a quando l’impasto inizia a legare, a questo punto aggiungete il sale.
  • Aggiungete il burro, un pezzetto alla volta: il pezzetto successivo solo a completo assorbimento del precedente.
    Infine il burro fuso,ormai freddo, un cucchiaio alla volta ma sempre di seguito.
  • Lavorate incordando con la foglia; prelevate l’impasto e arrotondatelo per farlo riposare 20 minuti in una ciotola e coperto con pellicola trasparente.
  • Trascorso il periodo di riposo fate le pieghe di forza, quindi fate riposare per altri 20 minuti circa.
  • Trascorso questo tempo procedete con la formatura della brioche, dividendo l’impasto in tre parti uguali,e formando tre sfere ben tese che metterete negli stampi unti o imburrati.

    stampo da plumcake 20 x 10 cm. circa 400 grammi di impasto
    stampo da plumcake 25 x 10 cm. circa 550-600 grammi di impasto
    stampo da plumcake 30 x 10 cm. circa 900 grammi di impasto
  • Fate lievitare fino al raddoppio, da 1 e 1/2 a 2 ore circa, in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria (io nel forno spento con la luce accesa).
  • Prima di infornare la brioche mescolate in una ciotola l’uovo messo da parte insieme ad un po’ di latte e con un pennello spennellate delicatamente la superficie della brioche.
  • Infornate in forno statico, già caldo a 165° C. per le pezzature da 400 – 450 grammi e cottura 25-30 minuti.
    Infornate in forno statico, già caldo a 160° C. per le pezzature da 550 – 600 grammi e cottura 35-38 minuti.
    Infornate in forno statico, già caldo a 155° per le pezzature da 900-950 grammi e cottura 50 – 60 minuti.



1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *